About

Come Jack Bauer: soli contro tutti. A mani nude. (Scroll down for the english version)

Questo è il nostro modo di dire buon anno. Anche se gennaio è quasi finito e il tempo di auguri e convenevoli è ormai passato prossimo.
È che ci siamo presi le feste per lavorare a un nuovo progetto. Questo qui.

Nel decennio appena trascorso non si è fatto altro che parlare di crisi: dischi che non si vendono, la ripresa che non arriva mai, il mercato musicale che prima crolla e poi forse cambia… Nonostante tutto, continuiamo ad andare avanti, o meglio: ci proviamo.

Il 2009 di 42 è stato un bell’anno. Tanti dischi, tutti andati nel modo in cui ci speravamo, senza cercare di conquistare la luna ma procedendo poco alla volta. Passo dopo passo.
Albanopower, My Awesome Mixtape, Late Guest (at the Party) e Shout sono stati il modo con cui abbiamo scandito la scorsa stagione; la nuova comincerà fra pochissimo (a febbraio) con la trilogia dei København Store. Insomma: non lasciamo. Anzi, raddoppiamo.

All’attività normale di 42 verrà affiancata quella di 24. Non una dépendance e neanche una sotto-etichetta (d’altronde mica siamo la Sony), ma una sorta di collana editoriale.
Esatto: come quelle dei libri.

L’idea è quella di pubblicare musica “altra” rispetto quella del normale catalogo di 42, dando spazio ad artisti nuovi, senza contratto, o semplicemente a gente che ci piace e che vorremmo far ascoltare a più persone possibili.

Il formato scelto è quello dell’EP, o del minialbum (se preferite usare una terminologia più vintage). Il più snello e veloce possibile. In linea con quelle che sono le regole dell’ascolto “moderno”.

Ma non ci poniamo limiti. Tutto può succedere.

24 nasce come veicolo digitale di divulgazione musicale. Un EP in download al mese, tutti i mesi, per tutto l’anno. 
Acquistabile a offerta libera e rintracciabile anche in formato fisico “on demand” (senza tirature o altro: vuoi la tua copia? Ecco la tua copia).

Non cerchiamo guadagni impossibili e nemmeno improbabili.
Facciamo quello che siamo in grado di fare: promuovere, diffondere


ENG

Just like Jack Bauer: one lone label vs the world, bare-fisted and fierce.

This is our way of wishing you a happy new year. Although January is nearly over and the time for season’s greetings is now behind us.

It’s just the we took the holidays to work on a new project.
The past decade has seen the music market undergo a dramatic shift. Records going unsold, the endless wait for a recovery that’s nowhere in sight, the whole industry collapsing on itself and maybe taking on a new direction. And through all this, we’re still going. Or at least, trying to.

2009 was a good year for 42. We put out a lot of records, all went as well as expected, with no great leaps forward but keeping a steady pace.
Albanopower, My Awesome Mixtape, Late Guest (at the Party) and Shout were the milestones of the past season; the new one is about to start in February with the København Store trilogy. We see your bet and raise you another.

42’s normal activity will welcome a new addition in the form of 24. Not a spin-off or a sub-label (we most definitely haven’t turned into Sony Music overnight), but rather a series. Like a book series. Only with music.

The whole idea behind 24 is to release music outside 42’s catalogue, in order to spotlight new and unsigned artists or simply people we like and whose work we’d like to make available to the largest possible audience.

The format we’ve chosen for this new enterprise is the EP, or mini-album if you like the vintage term. The slickest and fastest there is, in accordance to the rules of contemporary music listening.

We’re not limiting ourselves, though. Anything can happen.

24 is a digital channel for the promotion of new music. One new EP up for download each month, for the entire year. Each may be bought for what downloaders consider a “fair price” (meaning: it’s up to you!) and is also available in CD format on demand: you order your copy, your copy gets printed.

We’re not going for stellar and, frankly, unattainable earnings. We just do what we do best: we promote, spread the word and deliver the goods.

This, however, is just the start. We’re not naming names just now.

You know how we like surprises, don’t you?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...